Giu 21, 2024 08:09 Europe/Rome
  • Uno sguardo alle recenti tensioni tra la resistenza libanese e il regime israeliano + FOTO

Pars Today- Funzionari americani affermano che la nuova presa di posizione ostile del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu nei confronti degli Stati Uniti potrebbe portare la situazione della regione in modo tale da naufragare gli sforzi diplomatici in corso per allentare la tensione al confine tra Libano e Israele.

Tre funzionari dell'amministrazione del presidente americano Joe Biden si sono detti preoccupati per il fatto che le azioni di Netanyahu oltre a compromettere le relazioni tra i due alleati, possano danneggiare il potere di Israele nella regione, soprattutto di fronte a Hezbollah libanese e all’Iran. Il sito Parstoday citando i media israeliani riferisce che il motivo principale per cui l'inviato speciale del presidente Biden, Amos Hochstein, è tornato a mani vuote a Tel Aviv dalla sua missione in Libano, va ricercato nella dell'insistenza degli Hezbollah libanesi sull'unità dei fronti nella battaglia contro Israele e sul proseguimento del sostegno alla Striscia di Gaza.

Il caotico ritorno di Hochstein dal Libano a Tel Aviv dopo l'enfasi di Hezbollah sull'unità dei campi

Pochi giorni fa, Hochstein ha affermato in una conferenza stampa dopo l'incontro con Nabiyeh Berri, presidente del parlamento libanese, che Washington sta cercando di impedire una guerra più grande dopo gli scontri al confine tra Hezbollah libanesi e Israele.In questa conferenza l'inviato speciale del presidente americano ha definito pericolosa la situazione lungo i confini tra Libano e Israele.Nel frattempo, Najib Mikati, primo ministro del governo libanese, ha affermato, in un colloquio con l'inviato speciale del presidente degli Stati Uniti, che Israele deve fermare la sua aggressione contro il Libano e la sua continua violazione della sovranità del paese.

L'enfasi di Mikati sulla necessità di fermare l'aggressione di Israele contro il Libano

Mikati ha aggiunto: "Stiamo ancora cercando di prevenire l'escalation delle tensioni, di ripristinare la sicurezza e la stabilità, di fermare la continua violazione da parte di Israele della sovranità del Libano, e anche di fermare le sistematiche azioni criminali e distruttive che Israele ha lanciato".

Presidente di Cipro: non siamo il partner di guerra di Israele

Il Presidente di Cipro ha anche annunciato che Cipro non sarà mai un partner nella guerra di Israele contro Gaza e il Libano meridionale, in risposta al recente avvertimento rivolto a questo paese dal Segretario Generale degli Hezbollah libanesi.Seyed Hassan Nasrallah, segretario generale degli Hezbollah libanesi, ha recentemente avvertito che se Cipro vuole fornire i suoi aeroporti e le sue infrastrutture a Israele, prenderà parte alla guerra.Nel frattempo, fonti di stampa libanesi hanno riferito giovedì mattina che aerei da guerra israeliani hanno bombardato obiettivi nella periferia di al-Khayyam, nel sud del Libano.

La Resistenza Islamica del Libano ha inoltre annunciato di aver effettuato mercoledì 9 operazioni contro le posizioni e gli assembramenti delle forze israeliane nel nord della Palestina occupata.Il movimento libanese Hezbollah ha preso di mira con attacchi missilistici anche le basi militari di "Al-Ramtha", "Al-Samaqah", "Zabdin" dell'esercito israeliano sulle alture occupate di "Kafr Shoba".

A questo proposito, fonti libanesi hanno annunciato oggi, giovedì, che aerei da combattimento israeliani hanno bombardato le alture della regione di "Al-Rihan", nel sud del Libano. Negli ultimi mesi, gli Hezbollah libanesi hanno preso di mira le posizioni militari di questo regime nel nord dei territori occupati in seguito agli orribili crimini di Israele nella Striscia di Gaza e al genocidio dei palestinesi in questa regione. Una questione che ha suscitato il timore dei sionisti che vivono in queste zone.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
 

Tag