May 20, 2024 09:19 Europe/Rome
  • YouTube ha chiuso il mio canale dopo 11 anni/Propaganda occidentale sulle donne iraniane

Pars Today- Negli ultimi anni molti siti web sono stati completamente chiusi o cancellati dal Dipartimento alla Difesa americano.

Lo ha dichiarato Marwa Othman, produttrice e conduttrice della Press TV, emittente televisiva iraniana in lingua inglese. Il motivo di queste restrizioni è la differenza che esiste tra la nostra narrativa e l’approccio dei media occidentali.

L'assistente professore di comunicazione e studi sui media presso l'Università Internazionale del Libano ha parlato del suo interesse per i campi dell'informazione, di seguire ambiti politici, economici e scientifici dell'Iran. “Mi piacerebbe sapere come stanno andando le cose in un paese che è stato sottoposto a sanzioni per gli ultimi 45 anni. A mio parere, il popolo di questo paese ha fatto un ottimo lavoro e, soprattutto negli ultimi cinque anni, abbiamo potuto vedere progressi nel campo delle relazioni dell'Iran con i media alternativi occidentali”, ha aggiunto.

Per quanto riguardo l’opinione pubblica mondiale, dal punto di vista mediatico, la Marwa Othman ha sottolineato che per gli interlocutori dei media occidentali è molto importante conoscere l'approccio dell'Iran. “Nel 2017 ho partecipato a un grande evento sulla Palestina a Teheran”, ha proseguito. “Ciò che ha attirato la mia attenzione per la prima volta in quel vertice è stato il sostegno reale, consapevole e continuo del popolo iraniano a Gaza, sostegno che raramente vediamo da parte degli arabi. Per molto tempo ho pensato che pochissimi paesi nella regione sostenessero ancora la causa palestinese. Ma quando sono andata a Teheran, ho visto che la storia dell’Iran è allineata con la causa palestinese. Parlando con la gente, ho capito perché Gaza è importante per gli iraniani e perché loro vedono la loro libertà nella liberazione della Palestina”.

La conduttrice televisiva libanese ha in seguito espresso il suo punto di vista sul ruolo delle donne in Iran: “La prima cosa che mi ha sorpreso dell’Iran, un paese che da molto tempo è vittima delle sanzioni più dure, è stato il ruolo delle donne nella società e nel governo. Prima ero largamente influenzata dalla narrativa mediatica occidentale sul modo con cui le donne vivono e si comportano a Teheran. Per me è stato uno shock, soprattutto dal punto di vista culturale, il perché la costituzione libanese è amministrata da persone che considerano offensiva la semplice presenza di una donna in carichi amministrativi”.

Poi ha aggiunto: “Penso che ci siano delle modalità con cui Teheran può comunicare con altre culture e società diverse. Nonostante il fatto che l’Iran sia sottoposto a severe sanzioni economiche, dobbiamo far conoscere le realtà di questo paese al mondo attraverso conferenze stampa”.

Riferendosi alla mancanza di libertà di parola a livello globale, la Othman ha affermato che “nell'era dei social media, non c'è altro ostacolo se non la censura. Ad esempio, dopo 11 anni di attività, il mio canale YouTube, su cui si trovava l'intero archivio del mio programma su Press TV, è stato cancellato da questa piattaforma senza preavviso. Questo programma copriva eventi in Medio Oriente e in Asia occidentale. Negli ultimi anni molti siti web sono stati completamente chiusi o rimossi dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. La ragione per applicare queste restrizioni è la differenza tra la nostra narrativa e l’approccio dei media occidentali. Tuttavia siamo sulla strada giusta; Dobbiamo abbattere le barriere culturali e trovare nuove alternative per aggirare la censura in tutto il mondo”.

“Penso che possiamo comunicare con il pubblico occidentale e presentargli le nostre priorità. L’approccio delle nostre società nei confronti del pubblico straniero è una visione sbagliata ed è dovuto alla mancanza di una comprensione completa della cultura”.

La conduttrice della Press TV ha infine citato un esempio: “se voglio parlare alla gente dei paesi occidentali dei fondi spesi dagli Stati Uniti per uccidere me e la mia famiglia, alla maggior parte degli americani non importerà a questo proposito, ma si può dire come vengono spese le loro tasse per altre cose, invece di creare le infrastrutture necessarie come un buon sistema educativo.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

Tag