Giu 19, 2024 09:42 Europe/Rome
  • Usa, le gaffe piu` famose del presidente Biden

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha inanellato diverse figuracce fra lapsus, dimenticanze e frasi ritenute inopportune. Lo stesso presidente una volta ammise: "I'm a gaffe machine"

Washington-  Ecco una carrellata di alcune delle più note gaffe dell'81enne presidente Usa:

Nel 2008, quando lanciò la sua campagna da vicepresidente di Barack Obama, Biden descrisse quest’ultimo come "il primo afroamericano in politica eloquente, brillante, pulito e di bell'aspetto". Una frase infelice che gli procurò più di una critica di razzismo. Sempre nel 2008, durante un comizio in Missouri, Biden si rivolse a un senator locale ripetendo più volte: "Dai alzati Chuck! Fatti vedere, goditi i meritati applausi. Alzati!". Peccato che Chuck Graham fosse paraplegico.

Nello stesso anno disse che "è ormai impossibile andare a un 7-Eleven o un Dunkin' Donuts se non si ha un leggero accento indiano"

Nel 2010 toccò all’ex premier irlandese Brian Cowen, che si sentì dire da Biden: "Sua madre ha vissuto per 10 anni a Long Island, che riposi in pace...". Di fronte allo stupore generale e a qualche risata si rivolse quindi a un Cowen allibito: "Ah... è tuo padre che è morto, tua madre è ancora viva".

È invece del 2019 un lapsus indimenticabile: "Margaret Thatcher è seriamente preoccupata per gli Usa sotto la guida di Donald Trump". Biden intendeva chiaramente l’allora premier inglese Theresa May, ma ha citato la Lady di ferro morta nel 2013.

"I bambini poveri sono altrettanto brillanti e altrettanto talentuosi dei bambini bianchi". Quindi una breve pausa, per poi aggiungere (e correggersi): "Bambini ricchi, bambini neri, bambini asiatici". Dopo questa frase infelice pronunciata nel 2019 a Des Moines, Iowa, mentre parlava di istruzione, sono arrivate le accuse di razzismo a Biden.

Ad aprile 2023, in Irlanda, Biden ha confuso gli All Blacks, leggendaria rappresentativa di rugby della Nuova Zelanda, con i Black and Tans, reparto militare inglese noto per aver terrorizzato la popolazione cattolico-irlandese dell'Ulster durante la sanguinosa guerra civile dei Troubles.

Nel giugno 2023, parlando con i giornalisti, Biden ha confuso l'Ucraina con l'Iraq. A una domanda su Vladimir Putin, il presidente degli Stati Uniti ha risposto così: "Sta chiaramente perdendo la guerra in Iraq. Sta perdendo la guerra in casa. Ed è diventato un po' un paria in tutto il mondo".

Sempre nel 2023 Biden ha accolto alla Casa Bianca il premier indiano, Narendra Modi. Durante gli inni nazionali il presidente degli Stati Uniti ha portato solennemente la mano destra sopra al cuore, salvo accorgersi dopo ben 17 secondi che l’orchestra stava suonando l’inno del Paese ospite: l’India. Biden ha allora lentamente lasciato scivolare la mano nella più neutra posizione di partenza, lungo i fianchi.

Durante una conferenza stampa in Vietnam nel settembre 2023, mentre l’incontro con i giornalisti era in corso, Biden all’improvviso ha detto: "Io ora me ne vado a letto". Salvo poi, come niente fosse, ricominciare a rispondere alle domande.

Sempre nel settembre 2023, nel 22esimo anniversario degli attentati dell’11 settembre Biden ha detto di essere andato a Ground Zero il giorno dopo gli attacchi, ma i media americani hanno ricordato che l’allora senatore arrivò a New York il 20 settembre.

Nel febbraio 2024 Biden ha detto di aver visto Francois Mitterrand nel 2021: l’ex presidente francese è morto nel 1996.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

Tag